Oli Essenziali
Azione digestiva e carminativa

Oli Essenziali
Azione digestiva e carminativa

Nella mia pratica quotidiana come nutrizionista ho potuto constatare come alcuni oli essenziali possono dare benefici in caso di disturbi grastrointestinali e digestivi.
Questo tipo di disturbi affliggono sempre più persone e possono essere causati da fattori differenti: un’alimentazione non corretta e il mangiare velocemente sono le principali cause di problemi digestivi, altre ragioni possono essere lo stress o determinate patologie.
I disordini digestivi sono tra i problemi più comunemente riscontrati nel miei pazienti. I sintomi spaziano molto e includono la sensazione di pesantezza allo stomaco, l’eruttazione, la nausea, il dolore alla testa e un’accentuata sonnolenza.
Culture di tutto il mondo hanno usato le spezie e le erbe per migliorare la digestione e alleviare sintomi quali il bruciore di stomaco, l’aerofagia, la stitichezza e la diarrea; da qui si capisce l’importanza dell’uso degli oli essenziali come valido aiuto in questi casi.
I primi consigli che un nutrizionista ha il dovere di dare ai propri pazienti per migliorare la digestione sono: mangiare in modo sano, mangiare lentamente, masticare bene il cibo e bere a piccoli sorsi; in aggiunta è possibile associare al proprio regime alimentare l’uso degli oli essenziali.
Gli oli essenziali possono essere applicati direttamente sull’addome emulsionando 2-3 gocce in poco olio vegetale; pochissime gocce sono sufficienti per ottenere buoni risultati.
Gli oli essenziali certificati per uso interno possono essere assunti direttamente emulsionando 1-2 gocce di olio essenziale in miele, zucchero di canna o altri substrati densi.
Anche l’uso per diffusione nell’ambiente può essere utile per questi disturbi in quanto l’aroma di alcuni oli essenziali scaccia rapidamente nausea e sensazione di pesantezza. Anche il mal di testa di origine digestivo risponde rapidamente al trattamento con aromaterapia.
Tra gli oli essenziali che utilizzo maggiormente in associazione alla dieta, gli oli essenziali di menta piperita, limone, finocchio e zenzero costituiscono un aiuto prezioso e naturale per alleviare i vari disturbi gastrointestinali.
L’olio essenziale di menta piperita è uno dei più noti per le sue proprietà carminative (riduzione di gas) e digestive; queste proprietà sono ben conosciute e documentate.

La sua efficacia è riscontrabile in tempi molto brevi; è ottimo anche per alleviare nausea e senso di vomito. Questo olio essenziale è perfetto quando si è mangiato troppo e ci si sente appesantiti, bastano 2 gocce dopo un pasto abbondante, ripetute poi il mattino seguente, per alleviare il lavoro di stomaco e fegato.

Anche l’olio essenziale di finocchio sostiene il sistema digestivo, viene usato contro gas, crampi, gonfiore addominale e vomito. Quest’olio essenziale è utile anche per tenere lontano l’alito cattivo e ha un buon effetto drenante. Consiglio l’utilizzo dell’olio essenziale di finocchio in cucina per rendere i piatti più leggeri e facilmente digeribili, in quanto i componenti attivi presenti nell’essenza stimolano i succhi gastrici e aiutano a rendere più digeribili gli alimenti più ricchi e i piatti elaborati.

L’olio essenziale di zenzero è noto come tonico digestivo, viene spesso usato per combattere la nausea o la sensazione di malessere che insorge nei viaggi in macchina. Ha proprietà carminative che lo rendono molto efficace in caso di aerofagia.

L’olio essenziale di limone ha tantissime proprietà, tra queste esercita un’ottima azione depurativa, disintossica dalle tossine in eccesso, stimola funzionalità di fegato e pancreas e favorisce la digestione.
Gli oli essenziali di cui vi ho parlato rappresentano quelli che abitualmente utilizzo e consiglio ai miei pazienti, ma ve ne sono altri che hanno proprietà molto simili e possono essere utilizzati per combattere i disturbi gastrointestinali.

Sara Torrielli
Sara Torrielli
sara.torrielli@chiaragoodlife.com