Olio Essenziale Di Lavanda
| Come Usarlo Nella Dieta

Olio Essenziale Di Lavanda
| Come Usarlo Nella Dieta

L’olio essenziale di lavanda viene estratto dalla pianta Lavandula angustifolia, caratterizzata da un profumo floreale che rimanda immediatamente ad una sensazione di  freschezza e rilassatezza.

Questo olio essenziale è spesso utilizzato in aromaterapia perché è molto versatile e possiede molteplici proprietà; tra queste, la pianta della lavanda possiede un vero e proprio effetto calmante e questo suo aspetto può essere di valido aiuto per chi decide di seguire una dieta dimagrante:

Gli effetti calmanti della lavanda hanno spinto alcuni ricercatori a studiare e sperimentare la sua capacità di influenzare positivamente le condizioni fisiche e psicologiche di chi decide di intraprendere un percorso nutrizionale volto al dimagrimento o al mantenimento della forma fisica.

L’aumento di peso e il peso corporeo in eccesso hanno varie fonti, sono sicuramente dovuti a una varietà di cause e aspetti che, in genere, vanno affrontati con un approccio differenziato e multidisciplinare.

In natura esistono erbe con proprietà tali da poter essere associate alla dieta: ad esempio, alcune sono di aiuto per limitare l’assorbimento dello zucchero, prevenendo così i depositi di grasso in eccesso, altre possono contribuire ad accelerare il metabolismo, aiutando così a bruciare più calorie, altre erbe ancora contribuiscono a ridurre l’appetito. Ma un aspetto da non trascurare è quello psicologico, infatti molto spesso mangiare troppo è sintomo di ansia o depressione (secondo il National Centre for Eating Disorders ansia e consumo ossessivo e compulsivo di cibo sono problemi che vanno spesso di pari passo).

Nella mia pratica quotidiana, suggerendo ai miei pazienti di utilizzare l’olio essenziale di lavanda, ho potuto constatare che è spesso utile come sollievo naturale a queste condizioni che spingono a mangiare in modo eccessivo, in quanto aiuta ad alleviare i sintomi di ansia lieve.

Inoltre, è stato dimostrato che l’olio essenziale di lavanda può contribuire a migliorare la qualità del sonno e riposare bene e per un numero di ore sufficienti; questo aspetto costituisce uno dei punti chiave di una dieta efficace per la perdita di peso.

Inoltre, l’olio essenziale di lavanda è consigliato non solo per conciliare il sonno, ma anche come aiuto per digerire meglio.

Questo olio può essere utilizzato semplicemente per via olfattiva, in diffusione nell’ambiente, per via topica (applicando 2-3 gocce in crema neutra direttamente sulla pelle nell’area desiderata; la diluizione solitamente  non è necessaria, ma è consigliata per chi ha la pelle più sensibile) e, nel caso di olio essenziale per uso alimentare, anche in cucina.

La lavanda ha un sapore dolce e floreale, molto delicato, che si sposa bene con gli alimenti; per questo motivo mi capita spesso di consigliare questo olio anche in cucina, per aggiungere un gradevole sapore ai piatti; solitamente viene utilizzato nei dolci (gelati, marmellate, sorbetti e torte), ma dona un sapore particolare e piacevole anche ai piatti salati, per esempio a carni bianche o patate se utilizzato insieme a spezie come la maggiorana, il timo, l’origano e il rosmarino. E’ importante sottolineare che in cucina vanno utilizzate quantità davvero minime di olio essenziale, dal momento che è molto intenso, per esempio è possibile intingere uno stuzzicadenti nell’olio per poi passarlo sulle pietanze.

Sara Torrielli
Sara Torrielli
sara.torrielli@chiaragoodlife.com