In tutti i sensi
Olfactorium Experience

In tutti i sensi
Olfactorium Experience

👉Per vedere il video devi accettare i cookie di Marketing👈

 
Il mondo di oggi è un mondo d’ immagini, quasi tutte le nostre attività sono controllate dalla vista…la vista è  un senso immediato, spesso basta uno sguardo e  riconosciamo  tutto…ma è  proprio così? “L’essenziale è invisibile agli occhi” svelava la volpe al piccolo principe. Cosa ne pensate? Siamo dotati di 5 meravigliosi sensi: la vista, quello più sfruttato; il tatto, che da consistenza e peso alle cose; l’udito, il primo senso che si sviluppa nella pancia della mamma, la nostra prima percezione del mondo; il gusto, 500.000 recettori sulla lingua per riconoscere dolce, amaro, aspro, salato e umami;  l‘olfatto, il senso dimenticato però il più usato perché fratello del respiro. Da queste considerazioni è nata l’olfactorium experience. Ma di cosa si tratta? E’ un’esperienza polisensoriale che grazie all’utilizzo di  ci permette di comprendere come si crea un profumo e di riscoprire uno dei nostri sensi più sopiti: l’olfatto. Si è accompagnati in una vera e propria seduta di olfatto-terapia, iniziando dalla sensazione odorosa che maggiormente risveglia i nostri sensi. Si possono evocare ricordi di viaggi esotici con le note piccanti delle spezie, tuffarsi nella macchia mediterranea con i toni frizzanti degli agrumi, farsi inebriare dal profumo dei giardini in primavera grazie alle essenze fiorite e immergersi nell’atmosfera natalizia con l’avvolgente calore della cannella e dello zenzero. Avvicinando il naso a questo “decanter per profumi risulta più facile scomporre il profumo nelle sue fragranze, riconoscendo così la nostra piramide olfattiva che comprende:

Le note di testa, le più volatili, le prime ad essere percepite, in genere fresche e leggere;

Le note di cuore le più potenti, di media persistenza, che conferiscono alla fragranza il suo carattere definitivo. Per due o tre ore si intrecceranno gli odori dei fiori, della frutta e le note verdi, espressione della ricchezza di un profumo e della sua “scia”;

Le note di fondo  dotate di grande persistenza, ci accompagnano anche quando le note di testa e di cuore si sono ormai attenuate, conferiscono sostanza e profondità al profumo.

È facile intuire, dunque, che sono le note di testa a determinare l’acquisto di un profumo (nessuno di noi resterà in un negozio per più di 15 minuti ad attendere di assaporare le altre note), al contrario, invece, sembra che siano le note di fondo a generare fedeltà allo stesso.

Labor Naturae
Labor Naturae
labornaturae@chiaragoodlife.com