Olio Essenziale di Copaiba
dai “Curanderos” ad oggi

Olio Essenziale di Copaiba
dai “Curanderos” ad oggi

“Gli oli essenziali possono esserci d’aiuto, sono lo spirito stesso delle piante, della natura che, madre e maestra, ci guida, ci insegna, ci cura”… Questa è una frase che ho letto qualche tempo fa su un libro della Scuola Italiana di Medicina Olistica, e mi è subito tornata alla mente quando ho pensato di scrivere riguardo la mia esperienza con lolio essenziale di Copaiba.

Questo olio è stato uno dei pochi che mi ha conquistata ancor prima di usarlo ed averne grandi benefici, soprattutto a livello cutaneo.

Tra tutto quello che lessi rimasi colpita dal sapere che questo olio, dal profumo molto tenue, direi quasi insignificante, rappresenta da secoli un potente medicamento naturale per le popolazioni indigene dell’Amazzonia e che, ancora oggi, i “curanderos” sudamericani se ne avvalgono per trattare qualsiasi problema cutaneo.

Sono poche le piante officinali che possono vantare la tradizione e la vastità di applicazioni della Copaifera, questo grande albero dalla chioma maestosa, che arriva a 15-30 metri di altezza, dalle cui cortecce del tronco sgorga, per incisione, una resina trasparente e viscosa chiamata appunto copaiba; ed è proprio da questa resina che, per distillazione in corrente di vapore, otteniamo l’olio essenziale considerato: una delle sostanze più antiinfiammatorie del pianeta.

Anche voi, a questo punto inizierete ad esserne incuriositi ed affascinati, perché l’olio essenziale di Copaiba è un vero e proprio balsamo per la pelle!

Grazie alle sue proprietà cicatrizzanti è utile per la rigenerazione e reidratazione dell’epidermide,  grazie alla presenza del Beta Carofillene (costituente principale), potente germicida naturale, eccellente per le proprietà antisettiche e antinfiammatorie, che lo rendono efficace anche  nel trattamento di irritazioni cutanee, ulcerazioni, eczemi e psoriasi

Può starci una ricetta sprint?

Eccone una che fa al caso nostro!

Immergere delle compresse di garza sterile nell’acqua dove avrai versato 5 gocce di olio essenziale di Copaiba e fare impacchi nelle zone da trattare.

Stando sempre nell’ambito cutaneo sono anche ben note le proprietà astringenti dell’Olio Essenziale di Copaiba, utili per il trattamento di impurità cutanee tipiche nelle pelli grasse e miste; in ultimo, non perché sia meno importante, Studi in vitro e in vivo sul Copaiba hanno evidenziato la sua efficacia e i risultati positivi contro il Pityrosporum ovale, responsabile della formazione delle scaglie di forfora.

Insomma a livello cutaneo un pass-partout per ogni problema

E mi scappa un’altra ricetta sprint!!!

Per crearvi in casa un rimedio antiforfora sarà sufficiente diluire qualche goccia di olio essenziale di copaiba nello shampoo abituale e massaggiate la cute, lasciando in posa qualche minuto prima di risciacquare.

Ma non è ancora finita e per voi, sempre a proposito di balsamo per la pelle, la terza ricettina della giornata, una ricetta semplice che adoro, tutta al femminile, per farci da sole il Magic Eye Serum.

Ingredienti:

7 gocce di olio essenziale di copaiba

5 gocce di olio essenziale di lavanda

5 gocce di olio essenziale di incenso

Olio di cocco liquido

Bottiglino in vetro ambrato con roll-on

Esecuzione:

Aggiungere gli oli essenziali nel bottiglino, riempire con olio di cocco, quindi inserire il roll-on.

Applicare intorno agli occhi mattina e sera

Attendo i vostri commenti e le vostre esperienze o ricette con l’olio essenziale di Copaiba!

 

GoodLife… by Chiara!

Chiara Mazzetta
Chiara Mazzetta
chiara@chiaragoodlife.com